Mobilitazione di Elementi Strutturali

QUESTA CATEGORIA DI INTERVENTI CONSISTE NEL RICORSO A MARTINETTI IDRAULICI IN TUTTI I CASI IN CUI È NECESSARIO RICOLLOCARE MOMENTANEAMENTE O IN VIA DEFINITIVA UNA STRUTTURA (O PARTE DI ESSA) PER MOTIVI DI MANUTENZIONE E/O RISISTEMAZIONE.

A questi metodi sono riconducibili una grande varietà di applicazioni, data la notevole flessibilità di cui si dispone nell’adattare le attrezzature e le soluzioni generali ai problemi particolari che si incontrano caso per caso.

SOLLEVAMENTO DI PONTI

Nel caso in cui la struttura di un ponte necessiti di opere di manutenzione straordinaria alle fondazioni e/o alle pile e/o agli apparecchi di appoggio, è possibile riportare l’opera d’arte a livelli di servizio e di sicurezza soddisfacenti senza dover ricorrere a smantellamenti o demolizioni.
Allo stesso modo, è possibile intervenire a seguito dell’insorgere di cedimenti strutturali.
L’attuazione della tecnica di sollevamento è sostanzialmente semplice ma, data la delicatezza delle operazioni, necessita comprovata esperienza di esecuzione.
Individuati o realizzati idonei punti di contrasto al di sotto dell’elemento strutturale da mobilitare, si collocano i martinetti che vengono quindi attivati per svolgere le operazioni di sollevamento e permettere gli interventi programmati.

SPOSTAMENTO DI FABBRICATI

Le circostanze che portano alla necessità di spostare una porzione di un fabbricato sono molteplici. Per intervenire su edifici danneggiati dal sisma o da cedimenti o per riposizionare elementi strutturali disassati è opportuno operare con un elevato livello di perizia tecnica con lo scopo di ristabilire condizioni di sicurezza statica accettabili.
La possibilità di ripristinare la geometria originaria si concretizza nell’uso mirato dei martinetti idraulici per il sollevamento dei singoli elementi danneggiati: la radicalità dell’intervento procura il vantaggio di rendere durevole la sistemazione ed esclude il ricorso a riparazioni che limiterebbero il problema senza risolverlo completamente.
Tale metodologia è spesso utilizzato per lo spostamento di preesistenze archeologiche e/o storiche.

> SCARICA IL DOCUMENTO ILLUSTRATIVO

© 2012-2017 Pato S.r.l. P.IVA - 00939400297 All Rights Reserved